Madisoft S.p.A.
            Centro assistenza Nuvola Area personale TFR

            Guida per la produzione del TFR ATA/DOCENTE a TEMPO DETERMINATO con NUVOLA

            La produzione del TFR prevede l’esecuzione di 3 semplici fasi:

            - La scelta dei servizi per i quali produrre il TFR

            - La produzione del Modello TFR

            - L’inivio del Flusso TFR al SIDI


            Andiamo adesso a vedere nel dettaglio i vari passaggi.


             1) SCELTA DEI SERVIZI PER IL QUALE PRODURRE IL TFR

            Dal menù di sinistra scegliamo la voce TFR.

            Selezioniamo la voce “servizi ATA TFR1 T.D.” per i servizi del personale ATA.

            Selezioniamo la voce “servizi Docente TFR 1 T.D.” per i servizi dei docenti”.





            NB. Nella schermata dei servizi sono presenti TUTTI i servizi, quindi per semplificarci la scelta possiamo filtrare la visualizzazione per il cognome del dipendente interessato, oppure inserendo nella “Data inizio periodo tfr” la data dell’inizio dell’anno scolastico impostando il filtro “maggiore o uguale di”.

            Spuntiamo il servizio o i servizi per i quali vogliamo produrre il TFR.
            Qualora il dipendente abbia più servizi contemporanei oppure servizi continuativi, li possiamo selezionare tutti insieme, sarà Nuvola ad unificare i dati in un unico TFR.
            Se avessimo scelto una visualizzazione dei servizi per Data, possiamo selezionare anche servizi di dipendenti diversi contemporaneamente, Nuvola preparerà TFR differenti per ogni persona.

            Massima attenzione deve essere posta nella verifica della continuità dei servizi
            Di norma un servizio della durata inferiore ai 15 giorni nell’arco di un mese non viene considerato nel TFR. 
            Ma una prestazione articolata su due o più contratti continuativi che complessivamente raggiungono i 15 giorni viene invece conteggiata. Basta un solo giorno di interruzione per annullare la continuità dei servizi, anche se i due contratti risultano stipulati con la medesima scuola.

            Una volta spuntato il servizio o i servizi interessati, usiamo l’azione di massaGenera TFR 1”.


            2) PRODUZIONE DEL MODELLO TFR

            Usata l’azione di massa  ”Genera TFR 1”, ci troveremo direttamente nella sezione TFR1 ATA/Docente.
            Prima di produrre il Documento vero e proprio, inserire data e numero del protocollo accedendo, con il tasto giallo “di modifica”  alla sinistra di ogni riga, nella modifica del TFR.

            - Spuntiamo il servizio per il  quale vogliamo produrre il TFR e selezioniamo l'azione di massa produci modello TFR e clicchiamo il pulsante procedi.


            Dopo pochi istanti sulle righe dei TFR1 che abbiamo scelto comparirà un tasto blu  che ci permetterà di scaricare il documento TFR in formato PDF già compilato da Nuvola. 

            Qualora sfogliando il documento ci accorgessimo che qualche informazione fosse mancante, per esempio l’IBAN, possiamo andare ad inserirlo nell’anagrafica del dipendente. Nell'anagrafica del dipendente abbiamo anche la scheda "dati del TFR" dove inserire informazioni necessarie alla corretta compilazione del modulo TFR. Nella pagina del servizio verificare che sia stato compilato il campo "Causa cessazione servizio".
            Successivamente dovremo selezionare di nuovo il TFR1 ed usare di nuovo l’azione di massa “Produci modello TFR”; il modello scaricabile dal tasto blu ora presenterà le modifiche effettuate.
            Quando il Modello TFR in formato PDF sarà correttamente compilato possiamo passare all’ultima fase.

            3) INVIO DEL FLUSSO TFR A SIDI

            Il flusso TFR a SIDI consiste nel “caricare” nel portale SIDI un file di testo contenente tutte le informazioni che sono riportate nel Documento TFR1.

            - Innanzitutto produciamo il file di testo:

            Dalla schermata TFR1 (ATA/Docente) selezioniamo tutti i TFR1 per i quali vogliamo generare il flusso: può essere uno soltanto ma possiamo anche selezionarli tutti.
            Una volta selezionati usiamo l’azione di massa “Genera flusso SIDI TFR”.



            Verremo spostati nella schermata Flussi TFR
            Da questa schermata possiamo scaricare, con il tasto blu , il file di testo per il SIDI, che si chiamerà in maniera simile a MX000000.txt

            Nel nome del file non è presente il nome della persona a cui si riferisce perché un singolo file di flusso potrebbe contenere le informazioni di molte persone.

            Ora accediamo al portale SIDI.
            Una volta effettuato il Login andiamo in APPLICAZIONI SIDI e nella categoria “Area retribuzioni e fisco” scegliamo Retribuzioni.


            Mettiamo la spunta sull’istituto nel quale stiamo operando, scegliamo l’anno corrente e clicchiamo il tasto “Conferma”.

            Nella schermata successiva selezioniamo la prima opzione del menù di sinistra “Trasmissione Flussi”, e nella parte centrale dello schermo scendiamo leggermente verso il basso con la rotellina del mouse per mostrare il tasto “Avanti”.




            Adesso clicchiamo il tasto “Scegli file” e dalla finestra che emerge scegliamo il file di testo che abbiamo scaricato il precedenza EX000000.txt.

            Per inviare il flusso TFR clicchiamo il tasto “Invia”.

            Dopo circa 24  ore dall'invio, ricordarsi di consultare la funzione Visualizzazione Log per verificare l'esito dell'elaborazione.
            In caso di esito positivo del flusso a SIDI cliccare in corrispondenza della riga del flusso il tasto giallo “di modifica” 

            ed inserire la spunta flusso inviato che consentirà di bloccare ogni tentativo di modifica ai file dei flussi.






            Aggiornati: 11 Jul 2019 05:15 PM
            È stato di aiuto?  
            Aiutaci a migliorare questo articolo
            1 0